Google Maps per Android: mode incognito, ora disponibile per tutti

Dopo tante critiche, e dopo tante richieste esplicite da parte delle autorità di mezzo mondo (soprattutto europee), Google fa qualche passo avanti per garantire maggiormente la privacy dei suoi utenti e il loro controllo sui propri dati.

Il colosso di Mountaint View, infatti, ha annunciato alcuni cambiamenti nelle app di Maps e YouTube, oltre all’arrivo di nuovi comandi vocali su Assistant dedicati alla gestione della privacy e, infine, una migliore gestione delle password. La novità più eclatante è l’arrivo anche su Google Maps, dopo Chrome e YouTube, della modalità Incognito.

Android

Google Maps per Android è stato aggiornato con la modalità di navigazione in incognito. L’annuncio è stato effettuato attraverso la pagina di supporto ufficiale.

Dopo i test avvenuti con la beta privata, la versione stabile è disponibile per tutta l’utenza, permettendo quindi di non lasciare traccia sull’app delle proprie ricerche e della posizione in tempo reale.

Quando ci si trova in incognito, nessuna informazione viene salvata sul proprio account Google. Per attivarla non bisogna far altro che premere l’icona presente in alto a destra sul proprio profilo e scegliere l’apposita voce dal menu. A quel punto arriverà una notifica e nella parte alta della schermata comparirà una barra identificativa.

Modalità incognito iOS?

Un’altra novità, la casa di Mountain View ha già specificato che la modalità in incognito di Google Maps approderà prossimamente anche sui dispositivi iOS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *